Menu Chiudi

Cipressa

lingueglietta

il Borgo

Il toponimo “Cipressa” deriverebbe – secondo una diffusa leggenda locale – dai primi abitanti del luogo fuggiti dall’isola di Cipro che approdarono sulla spiaggia degli Aregai; sempre secondo la leggenda i tre pastori diedero il nome alle tre contrade storiche di Cipressa: Piazza, Poggio e Collautra.

Secondo le prime fonti storiche il borgo fu distrutto, intorno all’anno 1000, dai corsari di Frassineto per poi essere riedificata poco dopo. 

Fu dominio, se pur per un breve periodo, della famiglia Lengueglia dopodiché ritornò al possedimento benedettino, ottenendo nel 1277 i suoi primi statuti. Subì come altri comuni liguri le invasioni dei pirati saraceni intorno alla seconda metà del XVI secolo che causarono devastazioni e razzie. Risale proprio a questo periodo l’erezione della torre, detta Gallinara, considerata il simbolo della municipalità di Cipressa ed inserita pertanto nello stemma comunale.

La pittoresca frazione di Lingueglietta conserva ancora nel nome quello della nobile famiglia Lengueglia, dominante della zona nel Medioevo.

Lingueglietta

CHIESA FORTEZZA

Edificio simbolo del paese, è un esempio raro di chiesa poi fortificata per difesa dalle scorrerie corsare. E’ stata completamente ristrutturata pochi anni fa, bello il suo interno, bellissima anche la terrazza sulla copertura da cui c’è una vista sulla vallata e sul mare. 

Chiesa Fortezza

Lingueglietta

CHIESA FORTEZZA

Edificio simbolo del paese, è un esempio raro di chiesa poi fortificata per difesa dalle scorrerie corsare. E’ stata completamente ristrutturata pochi anni fa, bello il suo interno, bellissima anche la terrazza sulla copertura da cui c’è una vista sulla vallata e sul mare.